Crea sito

Russia: Uccise con 128 coltellate la compagna e le mangiò il cuore, condannato a 12 anni

Share

In Russia Alexey Yastrebov uccide in modo macabro la fidanzata, scelta ora la condanna al killer Russo.

Alexey Yastrebov è un giovane russo trentacinquenne che, dopo un grosso litigio con la fidanzata, decise di ucciderla in un modo atroce: Yastrebov uccise la fidanzata Ekaterina, 27 anni, con ben centoventinove coltellate e dopodichè le mangiò il cuore ed un polmone accompagnato con del vino rosso. Sembra la sequenza di scene in un film splatter di Serie B ed invece non è così, è tutto vero.

Senza titolo 3 - Russia: Uccise con 128 coltellate la compagna e le mangiò il cuore, condannato a 12 anni

Alexey Yastrebov

Alexey Yastrebov ora è stato condannato a 12 anni di carcere assieme ad un trattamento psichico. In Russia si è alzata la polemica tra la popolazione perché, secondo tutti, la pena è troppo lieve per una macabra uccisione di questo tipo; dello stesso parere è la madre di Ekaterina che ha commentato in questo modo la condanna “Avrebbero dovuto dargli l’ergastolo in mancanza della pena di morte“.

Comments are closed.